Comune di Castelnuovo di Garfagnana » Blog Archive » Castelnuovo nel mondo
 

 Castelnuovo nel mondo 

Castelnuovo nel mondo è il titolo di una serie di incontri con “eccellenze” castelnovesi che si sono fatte strada, in vari ambiti professionali, lontano dalla nostra città.

Gli incontri, voluti dalla nostra Amministrazione Comunale, saranno condotti dal Consigliere Pedreschi Alessandro con la presenza del Sindaco Andrea Tagliasacchi

Gli ospiti varieranno da musicisti a ricercatori, da artisti a docenti universitari, tutti rigorosamente castelnovesi che hanno portato alto il nome della nostra città nel mondo.

Il primo incontro, previsto per sabato 29 dicembre alle ore 17.30 in Sala L. Suffredini, sarà con il musicista Severiano Paoli residente a Groningen (Olanda).

Severiano Paoli si e’ diplomato in contrabbasso presso l’Istituto Musicale L. Boccherini (Lucca) sotto la guida del M.Gabriele Ragghianti. Si è poi perfezionato presso il Prins Claus Conservatorium (Groningen, Nl) e con Wolfgang Güttler (Berliner Philarmoniker). Ha inoltre studiato musica antica con Margaret Urquhart (Het Koninklijk Conservatorium Den Haag, Het Amsterdam Conservatorium) e Robert Franenberg (Rotterdam Philarmonisch Orkest, Nederland Bach Vereniging). Ha inoltre partecipato a masterclass con Thierry Barbè (primo contrabbasso all’Opera di Parigi), Rinat Ibragimov (LSO), Dorin Marc (Munchner Philarmonie), Catalin Rotaru. Collabora con diverse orchestre tra cui Auser Musici (Pisa), Orfeo 55 (Metz), Nederland Philarmonisch Orkest (Amsterdam), Noordpool Orkest (Drachten), l’orchestra del Festival Puccini (Torre del Lago), Camerata Strumentale Citta’ di Prato, orchestra da camera Bruno Maderna (Forli’), Orchestra Arche’ (Pisa). Ha collaborato con l’ensemble Auser Musici all’incisione dell’opera “Il Bajazet”di Francesco Gasparini per Glossa Music, durante il festival Opera Barga 2014, e nel 2017 alla prima moderna de Il Girello di Jacopo Melani.

E’ membro dell’Ensemble rinascimentale Nova Alta, specializzato nella ricostruzione della prassi strumentale tra 500’ e 600’ prendendo come punto di riferimento la cappella musicale del Sacro Convento in Assisi.

Nel 2018 ha vinto la competizione dei Viennese bass days (Amsterdam), nella categoria strumenti storici.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi