Comune di Castelnuovo di Garfagnana » Blog Archive » LA BELLA ESTATE … CONTINUA D’INVERNO
 

 LA BELLA ESTATE … CONTINUA D’INVERNO 

VENERDì 10 novembre ore 21.00
Sala Suffredini

Lidia Ravera – Il terzo tempo – (Bompiani)
interviene con l’autrice Alba Donati

Gli incontri voluti e organizzati dal Comune di Castelnuovo Garfagnana proseguono, in continuità con la rassegna estiva, nel creare, come dice il sindaco Andrea Tagliasacchi, “un importante polo dedicato agli incontri con scrittori e giornalisti: dopo la Versilia e Lucca, ecco che anche la Garfagnana prosegue la sua rassegna culturale con nomi di rilievo nazionale”.

Curati da Alba Donati, poetessa e presidente del Gabinetto G.P. Vieusseux, fiorentina di adozione ma con un cuore dedito alla Garfagnana e dintorni, luogo dal quale proviene e che continua a frequentare assiduamente, gli incontri si terranno tra il 10 novembre e il 1 dicembre. Un autunno di libri con quelli che sono stati i protagonisti della scena culturale degli ultimi mesi.
“Rifare una cosa perché ha avuto seguito è molto bello, e la bella estate d’inverno è l’equivalente dello stare a veglia insieme davanti al fuoco con la padella di castagne, cosa si faceva se non raccontare storie, fole, imprese?“, così presenta Alba Donati il ciclo di incontri con scrittori da lei curato a Castelnuovo Garfagnana, in provincia di Lucca.
Il primo è un appuntamento promesso: infatti la prima ospite, venerdì 10 novembre alle 21.00 in Sala Suffredini sarà la scrittrice Lidia Ravera che era già annunciata nel ciclo estivo ma che non ebbe la possibilità di esserci. Del suo Il terzo tempo (Bompiani), un romanzo dedicato all’invecchiare, al trascorrere del tempo, ma anche al rinnovarsi, che Ravera descrive attraverso gli occhi di Costanza che decide, proprio spinta dal tempo che passa, di rivoluzionare la propria vita, perchè “a 65 se ne hanno altri 25 davanti” – ne parlerà con Alba Donati. Un libro dedicato all’invecchiare, al trascorrere del tempo, ma anche al rinnovarsi, che Ravera descrive attraverso gli occhi di Costanza, che decide, proprio spinta dal tempo che passa, di rivoluzionare la propria vita. Un romanzo pieno di vita e di vite, avventato, contraddittorio e vivido come la sua protagonista.Lidia Ravera Nata a Torino, ha raggiunto la notorietà nel 1976 con il suo romanzo d’esordio Porci con le ali, manifesto di una generazione e longseller con due milioni e mezzo di copie vendute in trent’anni. Ha scritto ventinove opere di narrativa. Le più recenti: Maledetta gioventù, Né giovani né vecchi, In quale nascondiglio del cuore, La festa è finita, Le seduzioni dell’inverno (finalista al Premio Strega 2008), Il dio zitto, La guerra dei figli, A Stromboli, Piangi pure (che è stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Capalbio, il Premio Stresa, il Premio Asti d’Appello, il Premio Pisa e il Premio Fregene) e Gli scaduti. Ha lavorato per il cinema, il teatro, la televisione. Da Piangi pure è stato tratto lo spettacolo teatrale Nuda proprietà, per la regia di Emanuela Giordano, con Lella Costa e Paolo Calabresi.

 


Calcolo IUC

Ap@ci

Notiziario Comunale

Eventi

Teatro Alfieri

PhotoGallery

Tutti i Video

Facebook

Twitter

Patto dei Sindaci

Sposarsi nella Fortezza di Mont'Alfonso

NORMATTIVA